Piazza San Pietro - Beatificazione di Giovanni Paolo II

Benedetto XVI ha proclamato beato Papa Giovanni Paolo II, tra una folla immensa di fedeli. Sul sagrato della Basilica di San Pietro il pontefice ha concluso il rito della beatificazione più rapida della storia, sei anni dopo la morte di Karol Wojtyla. La sua festa sarà celebrata il 22 ottobre di ogni anno. Circa un milione e mezzo di fedeli hanno affollato piazza San Pietro e le zone circostanti: come durante i funerali l’8 aprile 2005 c‘è chi ha gridato “Santo subito”.

Presenti anche 87 delegazioni ufficiali, 16 capi di Stato tra cui il presidente italiano Giorgio Napolitano e il primo ministro Silvio Berlusconi. Subito dopo l’annuncio la reliquia con il sangue di Wojtyla è stata portata sull’altare da suor Tobiana, la religiosa che ha assistito il Papa fino all’ultimo giorno, e dal suor Marie Simon Pierre, la cui guarigione dal Parkinson ha aperto la strada alla beatificazione.
Poi Benedetto XVI ha ricordato le famose parole di Wojtyla con le quali iniziò il suo Pontificato, “aprite le porte a Cristo”, e ha aggiunto. “egli stesso ha aperto a Cristo la società, la cultura, i sistemi politici ed economici”.
Durante la cerimonia è stato svelato l’arazzo con l’effige del Papa ricavata da una foto scattata nel 1989. Il processo di beatificazione avviato in deroga alle norme canoniche, poche settimane dopo la morte di Papa Giovanni Paolo II, nei giorni scorsi è stato contestato da alcune vittime dei preti pedofili secondo le quali Papa Wojtyla avrebbe coperto i casi di abusi sessuali.
Ora il feretro di Wojtyla traslato dalle Grotte Vaticane nella Basilica è esposto alla venerazione dei fedeli fino a lunedì mattina. Enrico Bona, inviato di Euronews a Roma:
“Mentre i fedeli lasciano piazza San Pietro, un’altra fila si è formata davanti all’ingresso della Basilica. Da oggi chi lo desidera potrà pregare davanti alle spoglie di Giovanni Paolo II, ormai beato, davanti all’altare dove per anni ha celebrato la messa”.

Seguici e rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter o seguici tramite twitter!

Seguici su Twitter!

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Grazie